Istituto Tecnico Tecnologico
Istruzione Adulti

Liceo Scientifico
delle Scienze Applicate

Istituto Istruzione
Superiore – Viareggio

Istituto Tecnico Tecnologico
Istruzione Adulti

Liceo Scientifico
delle Scienze Applicate

Istituto Istruzione
Superiore – Viareggio

Inclusione al Galilei

Responsabile del Sostegno e dell’Inclusione sede “Galilei”: prof.ssa Francesca FORMICHI
L’aggiornamento di questa sezione è a cura del responsabile del Sostegno e dell’Inclusione dell’Istituto, Prof. ssa Francesca Formichi

Per comunicazioni e contatti scrivere a: formichifrancesca@gmail.com

inclusione-galilei_01

Vedi le gallerie immagini

Il Galilei è dotato di due aule dedicate all’integrazione situate al piano terra, di facile accessibilità. La prima è luogo di studio e di incontri per lo svolgimento di percorsi personalizzati ed attività disciplinari; è dotata di computer, tablet, libri e testi scolastici, materiali vari e di cancelleria. La seconda è una vera “fucina operativa”: è il laboratorio della creatività dove gli alunni di tutte le classi accolgono lavorando gli alunni diversamente abili e viceversa.   La didattica laboratoriale è sempre stata per questo Istituto un fiore all’occhiello: la meccanica, l’elettronica, l’informatica e le altre materie tecniche e scientifiche hanno da sempre spazi attrezzati e ad esse dedicati, ma da alcuni anni esiste anche il nostro spazio. Dal laboratorio e dalla sua vasta produzione, sono nate mostre ed esposizioni collettive e personali degli allievi che così hanno potuto esprimere se stessi con l’aiuto dei docenti di sostegno, con la collaborazione del corpo docente, dei tecnici e del personale A.T.A.

A scadenza si riunisce il GLHO (Gruppo di Lavoro Operativo sull’Handicap), che ha tra le finalità quella di verificare la nuova documentazione prevista per il PDF (Profilo Dinamico Funzionale), il PEI e per il PIS (Piano di Inclusione Scolastica) degli alunni. Questa linea è frutto del lavoro congiunto di Dirigenti e Docenti di istituti di ogni ordine e grado della provincia di Lucca che dall’a.s. 2011/12 sono stati impegnati nella sperimentazione del Miur sulla base del modello bio-psico sociale ICF, richiamato dalla normativa vigente.

La nuova modulistica è stata pensata per rispettate le peculiarità delle varie fasce di età degli alunni disabili nonché le diverse tipologie di disabilità e di approccio metodologico /didattico relativo ai vari gradi di istruzione.

 

IL LABORATORIO: “Le mani nell’arte, l’arte nelle mani” curato dal Prof. Glauco Dal Pino.

“Quelli fissati su carta, cartoncino, compensato, cartapesta e tanto altro sono attimi di libertà, momenti, spesso frenetici, di gioia e creatività, di lunghe ore di lavoro, ispirati dalla unicità degli allievi, dal mare e dal nostro territorio”.

Per sviluppare manualità, creatività ed integrazione con allievi d.a., soprattutto quando la programmazione degli alunni è totalmente differenziata da quella del normale percorso curricolare. Grazie alla competenza di docenti specializzati (di area tecnica) l’attività pratico – artistico – laboratoriale ha preso sempre più piede presso il nostro Istituto, sviluppando tecniche artistiche e grafico – pittoriche di varia natura (cartapesta; pittura, modellato; riciclaggio, arredamento ecc.) e realizzando materiali ed allestimenti molto originali. Il progetto prevede moduli specifici di attività, svolti nell’aula dedicata o in alcuni spazi comuni della scuola.

 

I nostri spazi e un po’ della nostra eclettica e ricca produzione.

2015-2016 Mostra “Tecnologie Astratte” : attimi di creatività, gioia e libertà!

2016-2017 Mostra “Il Mondo di Alice”: metafora del mondo della diversità e dell’inclusione.

 

Attività e progetti didattici inseriti nel TPOF e nel P.E.I. degli allievi d.a.

Ma il Laboratorio non è l’unica attività operativa che l’Istituto Galilei propone. Già da diversi anni la Scuola svolge molti altri progetti in vari settori finalizzati all’integrazione ed alla socializzazione, alla maturazione ed alla crescita culturale ed intellettiva ma soprattutto sociale e personale. La scuola Galilei opera come un ponte tra la realtà scolastica protetta ed il futuro, progettando e cercando di individuare per ogni allievo un progetto di vita adeguato (didattica personalizzata) . Per questo il Dipartimento di Sostegno del Galilei negli ultimi anni ha partecipato e vinto Bandi della Provincia di Lucca ed ha ottenuto finanziamenti PEZ –CRED del Comune di Viareggio.

“VENGO ANCH’IO!”    

La scuola si propone  viaggi d’istruzione di varia durata (uscita giornaliera – gita di più giorni) volti a promuovere la relazione, la socializzazione e l’ampliamento delle conoscenze geografiche, culturali, architettoniche di luoghi prescelti sulla base di obiettivi specifici. È importante, quindi il coinvolgimento in tale prospettiva, anche degli alunni d.a. al fine di migliore e fortificare la loro integrazione sociale, la loro capacità critica e la loro autonomia. Gli alunni d.a. ai quali sarà permesso dalle famiglie di partecipare al viaggio –uscita d’istruzione, saranno preparati in classe dai docenti di sostegno, in accordo con i docenti curricolari accompagnatori, sulla meta e le finalità dell’esperienza svolta fuori dalla scuola. Utilizzo di libri, documenti, cartine, fotografie, ricerca via internet e uso di strumenti informatici.

inclusione-galilei_02a

Gite al Motorshow Bologna 2014-2015

inclusione-galilei_02b

Expo – Milano 2015; Viaggio a Barcellona 2016-2017

UN PONTE TRA SCUOLA E FUTURO
PERCORSI ALTERNANZA SCUOLA – LAVORO

Referente: Prof.ssa Francesca Formichi

L’istituto organizza, secondo direttive Ministeriali, esperienze di stage per allievi del triennio, ed ha già una rete di aziende e di enti privati e pubblici presso i quali fa fare   esperienza nel mondo del lavoro. Da qualche anno il gruppo di Sostegno ha cercato di estendere queste azioni ad allievi d.a. sviluppando per loro attività formative “protette” nel mondo del lavoro, pur rimanendo in parte legati al mondo scolastico. Ogni progetto pertanto è diversificato ed ha tempi di svolgimento e durata differenti all’interno dell’anno scolastico.

Oltre ad offrire una esperienza formativa forte ed interessante ad allievi che spesso vivono la realtà scolastica con fatica e grande difficoltà (tale da voler abbandonare lo studio), la Scuola ha anche l’obiettivo di costruire un rapporto di collaborazione e di collegamento con le realtà territoriali extrascolastiche per favorire il “progetto di vita” degli allievi   al termine del periodo scolastico. Le iniziative pertanto vogliono essere delle “azioni ponte” che collegano il mondo della scuola alla realtà lavorativa extrascolastica locale. Sono pensate per facilitare l’inserimento degli alunni d.a. presso Enti pubblici o privati (cooperative sociali, associazioni ecc.), aziende ed esercizi commerciali pubblici o privati del territorio.

L’ORTO DI GIORGIO

Questo progetto/laboratorio ha lo scopo di far conoscere agli allievi d. a. come si coltiva un orto in base alle stagioni e al tipo di vegetali/piante/alberi che si vogliono seminare. L’attività strettamente legata al mondo del lavoro e alla quotidianità potrà introdurre lo studente d.a. nell’esperienza lavorativa e pratica, lo faciliterà nell’apprendere nozioni ed informazioni utili sia per un arricchimento personale sia per una vita extrascolastica. L’attività vuole inoltre responsabilizzare l’alunno nella cura quotidiana dell’orto ed imparare una routine di attività da applicare anche in altri contesti. Lo studente potrà migliorare le abilità finimotorie e oculomotorie, oltre a fare attività all’aperto in porzioni di giardino della scuola.

Il progetto ha lo scopo anche di favorire e/o preparare l’ingresso dello studente nel mondo del lavoro potendolo “agganciare” all’altro progetto scolastico di “alternanza scuola –lavoro”: vedi progetti ”Un ponte tra scuola e futuro” in una Fattoria Didattica sul territorio.

inclusione-galilei_03
inclusione-galilei_04

” SPAZIOSONORO”

Dalla passione di alcuni docenti di sostegno e curricolari per la musica, lo sport e l’integrazione, sempre aperti alla socializzazione e alle novità sul territorio, nasce questo progetto di Musicoterapia per le scuole Superiori di Secondo grado.

Questa attività, svolta con esperti del settore, è stata pensata per sviluppare espressività corporea, creatività ed integrazione con allievi d.a. Le esperienze laboratoriali creative, non solo possono favorire un diverso modo di apprendere, ma utilizzando l’area sensoriale ed affettivo relazionale possono migliorare le funzioni cognitive e dell’apprendimento, rispettando l’unicità e la creatività della persona. Inoltre queste attività hanno la capacità di favorire una più serena frequentazione della scuola da parte degli allievi certificati o con disagi (BES, DSA), aumentando in loro l’autostima e la consapevolezza delle regole e delle differenze con i pari.

GALLERIE DI IMMAGINI

I NOSTRI LABORATORI E LA NOSTRA PRODUZIONE


CARTA PESTA


IL MODO DI ALICE


EXPO MILANO 2015

Ultimo aggiornamento: 18/12 /2017
Top