redazione

VIAREGGIO – È Gaetano Incorvaia il miglior diplomato del Nautico Artiglio e ha vinto la Borsa di studio del Soroptimist Club Viareggio-Versilia. L’ex studente, oggi docente dell’IIS Galilei-Artiglio, si è diplomato lo scorso giugno con una votazione di 100 e lode ed è stato applaudito da autorità, docenti e studenti presenti  alla cerimonia, che si è tenuta nei giorni scorsi nell’Aula magna dell’Istituto tecnico cittadino. Questo premio, lo ricordiamo, è stato istituito dal Club per mantenere vivo il ricordo di Alga Soligo Malfatti, socia fondatrice e prima donna italiana a ricoprire il grado di primo ufficiale della Marina Mercantile, scomparsa nel 1984 al largo del golfo di Biscaglia a bordo della motonave Tito Campanella. «Siamo onorati dell’interesse che l’Associazione Soroptimist ha sempre dimostrato nei confronti della nostra scuola – ha dichiarato la dirigente scolastica Nadia Lombardi -. Questa occasione rappresenta uno dei momenti più toccanti della vita del Nautico, nella consapevolezza di quanto sia importante mantenere viva la memoria attraverso non solo atti simbolici, ma fatti; per cui gli studenti che un domani intraprenderanno la navigazione, devono farlo con la consapevolezza che il proprio dovere viene prima di ogni altra cosa; il dovere – ripete la dirigente – deve rappresentare un faro che vi guiderà nella vita, perché avrete la responsabilità non solo di voi stessi, ma anche di tutte le persone che vi saranno affidate. Il vostro sarà un lavoro di grande responsabilità e per questo è importante avere sempre la coscienza apposto». «La nostra è un’Associazione di donne affermate professionalmente nella vita – esordisce Coletta Parodi, presidente del Club -, siamo presenti a livello mondiale con ben quattro Federazioni e da 37 anni operiamo sul territorio viareggino». Dopo un commovente ricordo di Alga Soligo Malfatti, la parola è passata al vicecomandante della Capitaneria di Porto Federico Giorgi, che ha commentato: «Innanzi tutto voglio portare i saluti del comandante Giovanni Calvelli e di tutta la Capitaneria di Porto. E stamani mi rivolgerò ai ragazzi, ricordando che nella vita abbiamo bisogno di esempi e di punti di riferimento saldi e in questa occasione ricordiamo un grande esempio, quello di una donna che ha lottato per ottenere importanti risultati; le donne nella Marina Militare sono entrate solo nel 2000 e qui stiamo parlando di una donna che è diventata Ufficiale ben di trent’anni prima. Ma un altro esempio di forza di volontà – conclude il vice comandante – è proprio quello di Gaetano Incorvaia, il ragazzo premiato oggi, che fino all’anno scorso era con voi tra i banchi di scuola ed oggi è già insegnante. Tutto questo dimostra che nella vita, grazie alla passione, dedizione e coraggio, si può ottenere tutto». Alla premiazione era presente anche la madre di Alga Soligo Malfatti.

                                                                                                                                                                                                   Eleonora Prayer

 

Per la Redazione IIS Galilei-Artiglio, Annalisa Pardini